Spedizione Gratis da 99€ e pagamento alla Consegna

Nessun fornitore

Tutti i prodotti più acquistati

Elenco dei prodotti per la marca Shotgun

Siamo una piccola équipe formata da genitori amanti della mountain bike operante in Nuova Zelanda. Abbiamo una visione globale ed è con questo spirito che educhiamo la futura generazione di amatori.

La nostra avventura comincia nell’estate del 2016, epoca in cui la mountain bike, secondo il co-fondatore della nostra società Dan Necklen, divideva la sua famiglia.

“I nostri figli avevano 3, 7 e 9 anni in quel periodo e dovevamo dividerci per andare in bicicletta. Quando andavamo a Rotorua per trascorrere la giornata, io percorrevo sentieri più lunghi con i miei ragazzi più grandi mentre mia moglie Alicia rimaneva presso il parcheggio con il più piccolo che giocava con la sua bici da equilibrio. Andare in mountain bike era una cosa che piaceva a tutti noi, ma odiavamo separarci, quindi abbiamo dovuto trovare una soluzione migliore”.

Dan sapeva che un seggiolino posteriore non avrebbe mai funzionato sulla sua bicicletta a piena sospensione, per questo ha iniziato ad immaginare altre soluzioni possibili sul davanti. È riuscito allora a trovare due opzioni adatte alla mountain bike. Sfortunatamente, la prima non si adattava all’attacco del manubrio della sua bici e la seconda prevedeva un attacco permanente che rischiava di rovinare la bicicletta che costituiva il suo orgoglio e la sua gioia.

Ed è stato allora che il co-fondatore, designer e amatore della MTB, Dan Tom Hayward, ha fatto il suo ingresso nella storia. Le istruzioni erano semplici. Concepire un seggiolino bici per i genitori che hanno biciclette alte, con piene sospensioni, e che desiderano portare con sé i bambini piccoli per sentieri di montagna.

“Dopo aver creato numerosi prototipi e aver ricevuto un’enorme quantità di feedback da parte della famiglie amanti della MTB e rivenditori di biciclette, siamo riusciti a creare un modello che funzionava davvero bene e che, cosa più importante in assoluto, riscuoteva un grande successo presso genitori e bambini!”

Siamo così andati dritti in questa direzione e, alcuni mesi dopo, abbiamo dato alla luce la prima versione del seggiolino shotgun. Una campagna di pre-ordine ci ha poi permesso di lanciare il marchio in Nuova Zelanda. A marzo dell’anno seguente, è uscito il manubrio shotgun e la società si è trasformata da azienda produttrice di un solo prodotto in un marchio molto più versatile con l’obiettivo di educare la futura generazione di amatori della mountain bike.

Seguici su Facebook